25/06/13

Un algoritmo matematico per smascherare le “bufale” della rete

Come facciamo a capire se la notizia che circola in un network è vera o falsa? Semplice, con gli studi sulle fonti delle epidemie.
Non che il web abbia necessariamente a che fare con i virus, ma i ricercatori del Laboratorio di comunicazione audiovisiva dell’Università di Losanna, sostengono che si può usare lo stesso sistema, un semplice algoritmo di calcolo.
Il loro lavoro è stato pubblicato sulla Physical Review Letters e riguarda le fonti delle epidemie: i ricercatori di Losanna sostengono sia possibile risalire alla fonte di una epidemia anche quando le informazioni sono scarse, semplicemente utilizzando i sistemi delle reti di comunicazione.


Se il sistema funziona per rintracciare le fonti epidemiologiche, aggiungono i ricercatori svizzeri, deve per forza funzionare anche per le notizie che girano on-line, quelle che riceviamo attraverso i vari social network o via mail. Se abbiamo il sospetto che la notizia sia falsa, l’algoritmo può risalire con facilità alla fonte dell’informazione.
Anche se il modello è stato messo appunto per scopi differenti, i loro ideatori non vedono nessuna ragione perché non possa venire usato anche per altri scopi, come quello di smascherare le bufale e ricostruire la nascita di una notizia falsa.

Nessun commento:

Posta un commento