15/05/13

Un viadotto della Salerno-Reggio Calabria diventa fonte di energia pulita

Si chiama Solar Wind il progetto per riqualificare un viadotto (Costa Viola) destinato alla demolizione sul vecchio tratto della Salerno-Reggio Calabria, nel tratto tra Scilla (Rc) e Bagnara (Rc). Rinforzato da travi reticolari, il viadotto ospiterà 26 turbine eoliche, di cui le 15 tra i piloni del viadotto daranno una resa energetica annua di 22.500 MWh, un quantitativo di energia sufficiente all’autonomia di 8.500 appartamenti.


Tutta una carreggiata, riservata ai soli pedoni, ospiterà serre per le coltivazioni biologiche, l’altra, transitabile dai veicoli, sarà ricoperta da una struttura fotovoltaica in grado di generare 11.200 MWh all’anno, Solar Road.


Solar Wind è un progetto a firma tutta italiana: gli architetti che lo hanno progettato sono Francesco Colarossi, Giovanna Saracino e Luisa Saracino. Per realizzare il progetto sarà investita la stessa cifra che occorrerebbe per smantellare il viadotto: 40 milioni di euro. Per la realizzazione si dovrà invece attendere il completamento dei lavori sul tratto nuovo dell’autostrada A3. Nel progetto del nuovo tratto, infatti, il viadotto Costa Viola risulterà una strada panoramica secondaria.

1 commento:

  1. Mi sembra improbabile; non si riescono a relaizzare le cose "normali"...

    RispondiElimina