02/05/13

Rivoluzione piccolo schermo

Già dai prossimi mesi la televisione così come la conosciamo ora noi è destinata a scomparire, e una vera rivoluzione si annuncia nel mondo del piccolo schermo. I nuovi televisori, di grosse dimensioni e inizialmente molto costosi, saranno contrassegnati dalle nuove tecnologie 4k, Dvb-t2 e Hevc, il nuovo standard di compressione video per il Web.
Entro il 2015, quindi, anche l’ultimo dei modelli full hd risulterà obsoleto: i 4 mila pixel orizzontali (4k) dell’ultra hd saranno in grado di offrire una risoluzione di quattro volte superiore al full hd.

Uno schermo con tecnologia 4k. Immagine dal sito visionifuture.corriere.it

Di schermi con tecnologia 4k ne è apparso qualcuno nei negozi già dal 2009, sebbene a prezzi stratosferici e con dimensioni gigantesche: i dettagli risultavano talmente accurati che le immagini diventavano tridimensionali senza bisogno degli appositi occhialini.
La grande rivoluzione sarà che prossimamente i grossi produttori riusciranno a mettere sul mercato televisori da 50/55 pollici a prezzi accessibili. In previsione di ciò Sky ha annunciato l’apertura, entro il 2014, di una canale ultra hd.
E, dal 2015, diventerà obbligatorio il Dvb-t2, il digitale terrestre di seconda generazione. Tutti i produttori che vogliano commercializzare i loro prodotti sul territorio italiano, avranno l’obbligo di installare sintonizzatori Dvb-t2 su tutte le televisioni.

3 commenti:

  1. Mi è appena morto il televisore... che faccio, aspetto? Nooooo. :-)

    RispondiElimina
  2. wow avremo televisori come se fossimo al cinema..post interessante, ciao da Cristina

    RispondiElimina
  3. Il mio televisore mi sta per salutare...prendo nota.

    RispondiElimina