22/02/13

TI Cloud: metti i tuoi dati al sicuro sulla Nuvola italiana

Cliccare per errore il comando “vuota il cestino”, sovrascrivere il file sulla chiavetta Usb e poi accorgersi di aver salvato la versione sbagliata del documento; aggiornare la versione di iTunes e trovare improvvisamente la libreria vuota e tutta la musica perduta per sempre! Quanto sono importanti i nostri dati, nel lavoro e nella vita? I filmati e le fotografie dei nostri figli che crescono, la nostra contabilità familiare, i file di lavoro della nostra libera professione…
Per non rischiare di perdere nulla della nostra vita digitale, Telecom Italia ci mette a disposizione un servizio di storage automatico, legato alla Adsl: si chiama TI Cloud, ed è un nuovo servizio di archiviazione automatica semplice e intuitivo, accessibile da qualsiasi dispositivo, perfetto per quanti vogliono un luogo in rete, ampio e sicuro, dove poter archiviare i propri dati. Per dire basta agli hard disk esterni, alle chiavette Usb, ai cd-rom, ma anche a strumenti troppo sofisticati come Dropbox o Google Drive.
TI Cloud è un servizio per tutti, sicuro e protetto da intrusioni pubblicitarie (grazie al piccolo canone mensile di abbonamento) e nel pieno rispetto della normativa italiana, con in più l’assistenza telefonica.
A testare il servizio di Telecom Italia è stato uno dei più noti commentatori della rete italiana, Massimo Mantellini, che da un decennio scrive di Internet e di tecnologia sia sul web sia sulla carta stampata. Insieme a lui Marco Zamperini, il “Funky Professor in The Web”, che si autodefinisce un “technology evangelist” e Gianluca Neri, l’autore del blog “Macchianera”, famoso per aver svelato gli omissis nel documento ufficiale statunitense sull’inchiesta per l’omicidio dell’agente italiano Nicola Calipari.
Le loro impressioni, poi riportate sul blog Eraclito, puntualizzano in primo luogo le caratteristiche che differenziano TI Cloud da altri servizi analoghi, prime fra tutte la facilità d’uso e la privacy: i collegamenti da e per la “Nuvola” sono criptati e fuori dalla disponibilità e dal controllo dell’operatore.
Altri punti di forza sono l’integrazione di TI Cloud con gli altri servizi web di Telecom Italia, che offre l’opportunità, per esempio, di poter archiviare anche gli allegati della posta elettronica.
TI Cloud è disponibile per i sistemi operativi Windows XP, Windows 7 e Windows 8; le versioni per Android e IOS sono quasi pronte. Attivare il servizio è semplice: basta recarsi sulla pagina di TI Cloud di Telecom Italia e scegliere fra le due offerte: 3 GB gratis in prova oppure l’acquisto a 6,90 euro al mese di 200 GB con un mese gratis.
Il destino della nostra vita digitale sarà quello dell’archiviazione in rete e, con TI Cloud, abbiamo la possibilità che i nostri file stiano sulla “Nuvola Italiana”, ovvero su server italiani vicino a noi e curati dal nostro operatore. Il nostro salvadanaio di ricordi è già pronto: e voi cosa ne pensate?

Articolo sponsorizzato

7 commenti:

  1. Mi sembra un servizio veramente utile e in linea con le nuove esigenze.

    RispondiElimina
  2. Bello questo servizio! :-)

    RispondiElimina
  3. A me la Maionchi piace un sacco...più della TIM! ; D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, questa sì che è bella!
      m.c.

      Elimina
  4. fantastici questi servizi, troppo comodi. alfredo

    RispondiElimina
  5. Si veramnete un ottimo servizio credo proprio che lo proverò! Ciao mara

    RispondiElimina
  6. Oltre a Ti Cloud ho scoperto anche il Funky Professor :-)) . Ciao

    RispondiElimina