01/10/12

Nella Hit Parade estiva delle app il geolocalizzatore NearMe

La tv americana Cnn l'ha definita addirittura “una delle tre app che non possono mancare nell’iPhone”. E si tratta di un prodotto pensato da un nostro connazionale, un ingegnere siciliano di 37 anni, Antonio Virzì, che per realizzarlo si è trasferito a Londra.
Il prodotto in questione si chiama NearMe (vicino a me) ed è un servizio di geolocalizzazione: permette cioè all’utente, in qualsiasi posto egli si trovi, di sapere se vicino ci sono servizi di generale utilità, come ristoranti, supermarket, agenzie i viaggio, autofficine o bar. 


Un modo, insomma, di scegliere dove trascorrere una serata anche all’ultimo minuto, in una zona o in una città che non si conoscono o di avere a portata di click l’elenco di servizi di cui si ha necessità in quell’istante.
A Londra, Virzì ha lavorato per due anni nel settore dei servizi “location-based” e ha concluso accordi con grosse catene commerciali del calibro di Tesco, Pizza Hut, Orange e Bodyshop.
NearMe è in grado di integrarsi con i social network come Facebook, Twitter e Foursquare: l’utente ha quindi la possibilità di condividere i luoghi trovati con i propri amici. Ogni luogo censito da NearMe è corredato da votazioni degli utenti, filmati e foto.

5 commenti:

  1. Io però non ho l'iPhone :-(

    RispondiElimina
  2. Neanche io ho l'iPhone ma questa app per me che - ahimè - non so cosa sia il senso dell'orientamento sarebbe utilissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. coraggio, è una caratteristica di tutto il gentil sesso...
      monica

      Elimina
  3. Io l´iPhone ce l´ho perché me lo hanno regalato, ma lo so usare appena, perció é come se non lo avessi. Anch´io mi perdo ovunque, anche qui per Colonia, dove abito da nove mesi, ma ci bazzico da tre anni.

    RispondiElimina
  4. Non sapevo di questo Nearme..Quando si dice fuga di cervelli

    RispondiElimina