12/02/15

La piscina più grande mondo? È in Cile

Algarrobo, provincia di San Antonio, regione di Valparaiso, Cile. Un comune di circa 10.000 abitanti, situato circa a metà dei 4.000 chilometri della costa cilena, a poca distanza dalla capitale Santiago. Visionando la zona dall’alto non può certo sfuggire il complesso turistico di San Alfonso del Mar: tra la bellissima spiaggia sull’oceano Pacifico e il complesso turistico Mar resort, infatti, si allarga la piscina più grande del mondo. La vasca si estende su una superficie di 8 ettari, per una lunghezza di circa un chilometro e contiene 250mila mdi acqua salata (più tiepida di 5 gradi rispetto alla temperatura dell’acqua dell’oceano). Per avere un’idea della sua vastità, bisogna mettere insieme qualcosa come 6.000 piscine tradizionali. Una complessa rete di pompe garantisce una perfetta circolazione dell’acqua di questa grandiosa laguna naturale, entrata a buon diritto del Guiness dei primati. La piscina di Algarrobo è stata realizzata nel 1997 dalla Crystal Lagoons Corporation, società fondata e presieduta da Fernando Fischermann. La tecnologia della Crystal Lagoons assicura di trasformare qualsiasi luogo del mondo in un paradiso di acqua cristallina di qualunque dimensione, contornato da spiaggie di sabbia bianca e palme, come nei classici paesaggi caraibici. La grandezza della laguna artificiale permette di effettuare tutti gli sport acquatici: lunghe escursioni in canoa, windsurf, sci s’acqua e perfino uscite in catamarano.
La tecnologia Crystal Lagoons è eco-sostenibile e fa un uso razionale delle risorse quali l’acqua e l’energia: utilizza fino a 100 volte meno prodotti chimici rispetto alle piscine classiche e consuma fino al 2% meno dell’energia utilizzata dai sistemi di filtraggio tradizionali. Assicura inoltre la conformità ai più elevati standard internazionali di qualità dell’acqua e può utilizzare qualsiasi tipo di acqua disponibile sul territorio: salata, dolce o termale. La Crystal Lagoons sfrutta terreni prima inutilizzati quali zone desertiche e terreni retrostanti le zone costiere, ma interviene anche nella realizzazione di piscine nei centri urbani, garantendo bassi costi di realizzazione e manutenzione. Infatti, una laguna artificiale costruita con il sistema Crystal Lagoons costa quanto un quinto di un campo da golf e consuma fino a dieci volte meno d’acqua, occupando molto meno terreno, che può essere così riservato allo sviluppo di complessi residenziali o turistici. Ma alla realizzazione di Algarrobo sta già seguendo un progetto ancora più grande: una laguna di ben 12,5 ettari. Naturalmente sono previste costruzioni di queste mega-piscine anche in altre parti del mondo: Argentina, Egitto, Grecia e, ovviamente, anche a Dubai. 

Nessun commento:

Posta un commento